Veneziano

Furono i Veneziani a far rivivere la produzione di specchi, sviluppatasi in epoca romana e riuscirono a mantenere segreto il procedimento fino a che il Re Sole, per realizzare la sala degli specchi a Versailles, convinse un gruppo di vetrai a interrompere il monopolio di Murano.

Verso la fine del XVIII secolo, le lastre iniziarono ad essere abbellite e incise. Influenzati dal barocco, gli specchi divennero un tripudio di curve, volute e dettagli di cristallo.

Ancora oggi lo specchio Veneziano Ongaro e Fuga ricorre a dettagli decorativi per interventi che celano la struttura portante, rendendo un oggetto pesante al trasporto e articolato nella sua architettura, visivamente delicato ed estremamente elegante.

fascia di prezzo

-

Art. Sissi

h 130 cm _ w 90 cm

Art. Nerone

Nuovo

Art. Ca' Rezzonico

Nuovo

Art. 69 color

Art. 494 - La Fenice

Art. 328

H155 W90

Art. Fleur

Art. 1135

h 80 cm _ w 125 cm

Art. 359

h 158 cm _ w 108 cm

Art. Saint-Michel

h 100 cm _ w 80 cm